angurie · blog life

Non Granché

Nothing Much To Say low resConfessione: non ho granché da dire.

Voi leggete questa mattina, ma in realtà io questa mattina sono a teatro – o sto per andarci, per cui ho scritto ieri sera e programmato il post.

O meglio, sono rimasta lungamente seduta, a tarda notte, a fissare l’editor di WordPress, domandandomi: e adesso che cosa scrivo?

E a non trovare nessuna risposta che sembrasse anche solo vagamente interessante.

Così ho pensato che ci conosciamo da… quanto? Quasi cinque anni, o Lettori? E forse per una volta, per una volta, potevo confessare di non sapere troppo bene che cosa scrivere. Potevo ammettere che tenere un blog è un sacco di lavoro, e che non sempre le buone idee vi saltano addosso come canguri colmi di zelo, e ci sono sere in cui torno da teatro (o dalla biblioteca, o dal corso, o dalla conferenza) che sembro cotta a vapore con contorno di fagiolini verdi.* Che ci sono mattine in cui il sonno mi obnubila e ottunde tanto da non riuscire a battere una parola di tre sillabe senza fare quattro typos.

Solo che di solito stringo i denti, mi faccio venire in mente qualcosa e scrivo lo stesso.

Ieri sera no – e dubitavo che questa mattina sarei stata più brillante – così ho barato. E ho scritto un non-post spiegando come non avessi l’energia di sfregare insieme due neuroni e cavarne un post. Che è come farvi aprire una scatola vuota.

Sorry.

Davvero.

E sì, gli scrittori sono gente pessima, capace di annodarsi per iscritto – due volte e con il fiocco. E i blogger non sono affatto meglio.

Abbiate pazienza, va’… Domenica musica, e lunedì si torna alla normalità. Promesso.

___________________________________________________

* E non so voi, ma me i fagiolini verdi non piacciono nemmeno un po’…

2 risposte a "Non Granché"

  1. Riposati!
    Sei così stanca che i tuoi neuroni sembrano stretti insieme in un triplo nodo scorsoio e tutto appare terribilmente ingarbugliato.
    Quando sono stanca non riesco a parlare sensatamente al telefono nemmeno con i tipi delle promozioni.
    Loro magari mi fanno un questionario e io non ricordo manco come mi chiamo…
    Riposati e vedrai che i neuroni si allenteranno e ricominceranno a macinare idee.
    Buon week end!
    E non preoccuparti per la scatola vuota…è una sorpresa anche quella! 🙂

    "Mi piace"

  2. “Riposarsi”? E che vuol mai dire questa bizzarra parola?

    Maggio sarà tutto un mese di fuoco – e tra l’altro lunedì si ricominciano le prove per Aninha, il 18…

    E poi un diluvio di altri impegni, scadenze e robe miste assortite. Ci si riposerà a giugno, semmai – ma farò bene a recuperare l’ispirazione bloggereccia prima di allora. 🙂

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...